ASSISTENZA SANITARIA ALL'ESTERO TESSERA EUROPEA ASSISTENZA MALATTIA (TEAM)




Ufficio Assistenza Estero - ASL TO1

Via S. Secondo 29 bis

tel. 011.5662244 - fax 011.5662472

e-mail: assistenzaestero@aslto1.it

dal lunedì al venerdì

dalle ore 08.30 alle ore 12.30 - piano terreno - stanza 11

 

 

Paesi Unione Europea (UE)

Per ottenere le cure necessarie per un temporaneo soggiorno all'estero nei Paesi dell'Unione Europea (UE), Spazio Economico Europeo e Svizzera (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro (solo parte greca e non turca), Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi (Olanda), Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria) è sufficiente essere in possesso della nuova TS-TEAM, Tessera Sanitaria - Tessera Europea di Assicurazione Malattia.

 

La T.E.A.M. ha una validità di cinque anni e sarà automaticamente rinnovata.

La nuova tessera non contiene i dati sanitari e non sostituisce la tessera sanitaria attualmente in possesso del cittadino che deve comunque essere conservata.

 

Il cittadino che non ha ancora ricevuto la Tessera Sanitaria Europea può verificare lo stato di emissione della stessa andando sul sito web dell'Agenzia delle Entrate o avere informazioni circa il mancato invio a un qualsiasi Ufficio delle Entrate oppure chiamare il numero verde 800.030.070.

 

Per l'attivazione della tessera TEAM, la richiesta di duplicato e/o il certificato sostitutivo provvisorio occorre rivolgersi agli sportelli amministrativi di scelta e revoca.

 

 

Paesi extra UE con i quali esistono accordi bilaterali

Argentina, Australia, Brasile, Capoverde, Bosnia Erzegovina, Macedonia, Serbia - Montenegro, Principato di Monaco, San Marino, Tunisia

 

Qualora ci si rechi in uno di questi Paesi, si può godere dell'assistenza sanitaria solamente se si rientra nelle categorie e nelle situazioni previste dalle convenzioni. E' dunque opportuno informarsi presso l'ASL di residenza.

Per chi non rientra nelle categorie e nelle situazioni previste dalle convenzioni è consigliabile stipulare un'apposita polizza sanitaria prima della partenza.

 

 

Paesi extra UE con i quali non esistono accordi bilaterali

Ogni prestazione sanitaria dovrà essere pagata interamente, a costi che possono essere elevatissimi. Poiché non è previsto il rimborso è consigliabile stipulare un'apposita polizza sanitaria prima della partenza.

 

 

Vista la complessità della materia è opportuno prima di partire:

 

 

RICOVERI PRESSO CENTRI DI ALTISSIMA SPECIALIZZAZIONE ALL'ESTERO

Per quanto riguarda il trasferimento per cure all'estero presso centri di altissima specializzazione, il cittadino deve presentarsi presso l'Ufficio Assistenza Estero della propria ASL.

 

La richiesta di autorizzazione presentata dal cittadino, preventivamente al ricovero, deve essere accompagnata da una motivata proposta del medico specialista.

 

La domanda, la proposta e l'eventuale documentazione clinica,  verranno trasmesse dall'Ufficio  al Centro Regionale  di Riferimento Ospedaliero per la valutazione e l'eventuale autorizzazione.


Per ulteriori approfondimenti, vista la varietà delle casistiche, consigliamo di rivolgersi all'Ufficio Estero.

 

home.gif (1016 byte)