Monitoraggio del
comportamento
prescrittivo.



Il monitoraggio della spesa farmaceutica costituisce una necessità prioritaria per potere assolvere al compito di rispondere alla domanda di cure in una situazione di ormai cronica crisi finanziaria del settore pubblico.
L'esigenza dell'appropriatezza prescrittiva nasce dalla necessità di coniugare l'efficacia delle cure con le risorse disponibili, rendendole in tal modo accessibili a tutti.
Infatti, l'innalzamento dell'età media della popolazione, il dilagare delle patologie croniche, la disponibilità di tecnologie e terapie sempre più sofisticate e costose, ma anche i notevoli interessi economici che ruotano attorno alla sanità rendono particolarmente difficile riuscire a garantire un buon equilibrio tra domanda e offerta e di conseguenza la sostenibilità economica del sistema.
L'appropriatezza prescrittiva si inserisce proprio in questo ambito come ricerca delle migliori modalità per ottimizzare le risorse, per garantire ad ogni assistito la terapia adeguata nella dose, forma e tempo opportuni.
In tal contesto sono chiamati a giocare un ruolo chiave il medico di medicina generale, lo specialista ospedaliero e il farmacista della struttura pubblica Il medico di famiglia, infatti, da sempre costituisce per il cittadino una guida qualificata e "vicina" nella scelta della terapia farmacologica; il medico specialista, a sua volta, riveste un ruolo di grande rilevanza poiché indica al cittadino la cura più appropriata alla luce delle sempre nuove evidenze scientifiche, affiancando così il MMG nel garantire al paziente l'adeguata assistenza. Entrambi sono chiamati ad operare nel rispetto delle disposizioni di legge del settore.
Attività:
In questo contesto il servizio farmaceutico dell'ASL TO1 , ha sviluppato nel corso di questi ultimi anni una serie di azioni sull'appropriatezza prescrittiva in ambito farmacologico che hanno visto coinvolti i medici prescrittori, in particolare i Medici di Medicina Generale. Le verifiche riguardano tutte le ricette redatte su ricettario SSN, spedite nel territorio di appartenenza dell'ASL TO1.
In particolare :
1. Attuazione di piani di governo del comportamento prescrittivo: analisi dei profili prescrittivi dei medici e attività di monitoraggio dei medici iperprescrittori e degli assistiti iper-consumatori. Nel primo caso infatti è possibile evidenziare quale sia il medico che prescriva oltremisura e valutare la situazione da un punto di vista generale, considerando per esempio il tipo di pazienti che abbia in cura, se siano pazienti che necessitino di farmaci particolarmente costosi o meno. Nel secondo caso, al contrario, dal paziente si risale al medico. Questo tipo di analisi risulta più precisa perché permette di comprendere meglio, attraverso i farmaci prescritti, la situazione individuale e trarre delle conclusioni;
2. Razionalizzazione della spesa farmaceutica convenzionata e raggiungimento di risparmi derivanti dalla sensibilizzazione dei medici nell'atto della prescrizione e/o da eventuali rimborsi richiesti per farmaci indebitamente prescritti a carico del SSN. I controlli sulle prescrizioni non autorizzate sono effettuati per contestare e/o prevenire eventuali prescrizioni indebitamente rimborsate dal SSN in quanto concernenti principi attivi per indicazioni terapeutiche diverse da quelle autorizzate e/o a favore di non aventi diritto. I medicinali prescritti per indicazioni non autorizzate, infatti, non sono rimborsabili dal SSN;
3. Rafforzamento dell'attività di controllo sull' appropriatezza prescrittiva anche per i farmaci per i quali non sono previste limitazioni di prescrizione per l'erogazione a carico del SSN;
4. Analisi approfondita e puntuale della spesa farmaceutica e del consumo di farmaci, in particolare quelli rientranti in specifiche categorie terapeutiche quali: farmaci del Sistema Cardiovascolare, farmaci dell'Apparato Gastro intestinale, farmaci del Sistema Nervoso Centrale.
Particolare e costante attenzione è inoltre rivolta all'informazione all'utenza, quando richiesta, ed ai medici prescrittori in merito all'erogabilità dei farmaci, alle modalità prescrittive, all'interpretazione delle limitazioni prescrittive o note AIFA.
Contatti:
STRUTTURA COMPLESSA ASSISTENZA FARMACEUTICA TERRITORIALE ASL TO1
Via S. Quintino, 3 - Torino
Tel. 011/5665477-5452
Fax 011/5665466
Mail: segreteria.serviziofarmaceutico@aslto1.it

 

home.gif (1016 byte)