VIGILANZA BENESSERE ANIMALE
Dirigente: Laura GEMELLO

Dove siamo:
Via della Consolata 10 c/o Dipartimento di Prevenzione 
 

SPORTELLO PER ANIMALI: 1° Piano c/o Servizio Veterinario
Ufficio 136

Come contattarci:
Orario di apertura al pubblico dello sportello: 
da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 11.30 

tel. 011.5663072/3146/3074  – fax 011.5663067 
e-mail: vetareac@aslcittaditorino.it

 

Come raggiungerci
Autobus: 52 – 60   

Metropolitana:
           
Fermata Re Umberto + Autobus 52 o 67 (Piazza Albarello)
           
Fermata XVIII dicembre + Star 2 (Via S. Domenico)

Tram: 3 - 16 CD – Fermata Cottolengo

 

 

Tra i compiti della Sanità pubblica veterinaria, ed in particolare del Servizio di Igiene degli allevamenti e delle produzioni zootecniche, è prevista la "Sorveglianza sul benessere degli animali da reddito e da affezione" e la "vigilanza e controllo sull'impiego di animali nella sperimentazione". 

Negli ultimi decenni, si è sviluppata la tendenza a considerare gli animali non solo come fonte di utilità e di nutrimento, ma come compagni della propria esistenza, degni pertanto di rispetto. 

L'opinione pubblica ha ormai maturato la consapevolezza che, oltre a garantire adeguate condizioni igieniche e sanitarie agli animali, è necessario promuovere una maggiore attenzione alle loro esigenze fisiologiche e comportamentali ed, in generale, al loro benessere.

A questa accresciuta sensibilità della società nei confronti del mondo animale è corrisposta, negli ultimi anni, l'emanazione da parte delle istituzioni nazionali ed internazionali di numerose normative finalizzate a consentire, nei diversi ambiti (animali da reddito, da affezione, esotici, animali da esperimento ecc.) un miglioramento delle condizioni di benessere animale. In particolare si sta riconoscendo un ruolo sempre più significativo al benessere animale nell'ambito della sicurezza alimentare, in quanto  il rispetto di tale principio presenta ricadute dirette sullo stato di salute degli animali,  sulla loro produttività  e sulla salubrità dei loro prodotti.

La struttura si occupa di "Sorveglianza sul benessere degli animali da reddito e da affezione" e di "vigilanza e controllo sull'impiego di animali nella sperimentazione".  

Compiti istituzionali: 

§         verifica dello stato di benessere degli animali da affezione, da reddito, esotici e da esperimento; 
§        
concessione di pareri per l'autorizzazione alla detenzione di animali esotici;
§        
rilascio di autorizzazioni al trasporto di animali; 
§        
vigilanza sulla sperimentazione animale presso i centri autorizzati. 


E’ presente presso il Servizio lo “Sportello per animali”.

   

ATTIVITÀ

 

COME E DOVE

ricevimento esposti relativi a problematiche di benessere animale;

 

1° Piano c/o Servizio Veterinario  stanza 136


Le segnalazioni possono pervenire anche via posta o fax (011 5663067)

 

ricevimento domande per la detenzione privata di animali esotici;

1° Piano
c/o Servizio Veterinario
stanza 136 

Modulistica:

- domanda autorizzazione esotici

- fac-simile bollettino c/c esotici

E' necessario allegare copia del documento di vendita o cessione

ricevimento domande per  autorizzazione  trasporto  animali vivi;

 

1° Piano c/o Servizio Veterinario  stanza 136

(trasporto sotto le 8 ore)

(trasporto lunghi viaggi)

informazioni sulle tematiche e la normativa sul benessere animale.

1° Piano c/o Servizio Veterinario - stanza 136

Orario di apertura al pubblico: d
a lunedì a venerdì
 dalle 9.30 alle 11.30

 

MODULISTICA:

·        Domanda di autorizzazione alla detenzione animali esotici

 

·       Fac-simile del bollettino di c/c postale di € 51.00 relativo al pagamento del sopralluogo per la detenzione di animali esotici

·        Modulo per esposto 

 

 

MODULISTICA TRASPORTI ANIMALI:

 

·        Allegato A  : Richiesta autorizzazione come  trasportatore (art 11 Reg 1/2005)

·        Allegato A1: Richiesta autorizzazione al trasporto tipo 1 sotto le 8 ore

·        Allegato B  : Check-list mezzi di trasporto animali

·        Allegato B1: Check-list mezzo trasporto/contenitori animali

·        Allegato E  : Istanza di omologazione

·        Allegato G  : Autodichiarazione registrazione come produttore primario

·        Allegato H  : Autodichiarazione registrazione “conto proprio” di equidi

·        Allegato I  :  Autodichiarazione per la registrazione come operatori diversi da quelli del settore primario che trasportano       per conto proprio animali per distanze inferiori ai 65 km

 

 NORMATIVA SUL BENESSERE ANIMALE:

ANIMALI  DA  AFFEZIONE
Legge 281/ 1991 del 14 agosto 1991 
Legge quadro in materia di animali da affezione e prevenzione del randagismo: 

Ministero della Salute - Cani, gatti e ...

Legge Regionale 34/1993 del 26 luglio 1993
Tutela e controllo degli animali da affezione 


Regolamento della città di Torino per la tutela ed il benessere degli animali di città
Citta' di Torino - Regolamenti - n. 320 - Tutela e benessere degli animali

Legge 189/04 del 20 luglio 2004 - Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate
http://www.parlamento.it/loc/link.asp?tipodoc=leggigu&id=189&anno=04&costituzionale=0
  

ANIMALI ESOTICI
Legge 150/92 del  7 febbraio 1992 - (CITES)
Vita.it [Leggi: norme, bandi e finanziamenti] L 150/92

Legge Regionale 43/1986 del 28 ottobre 1986
Norme sulla detenzione, l'allevamento ed il commercio di animali esotici:


TRASPORTO DI ANIMALI
Regolamento  CE 1/2005 - Trasporti animali

Uffici periferici e territoriali - Regolamento Sanitario Internazionale 2005

Decreto legislativo 151/07 del  25 luglio 2007 - Trasporti animali
Dlgs 151/07
 

ANIMALI DA REDDITO
D.lgs 146/2001 del 26/3/2001

Attuazione della Dir. 98/58/CE relativa alla protezione degli animali negli allevamenti

BOVINI
D.lgs 533/92 del 30/12/92

Attuazione della Dir. 98/58/CE relativa alla protezione degli animali negli allevamenti.
  

SUINI
D.lgs 534/92 del 30/12/92

Attuazione della Dir. 98/58/CE relativa alla protezione degli animali negli allevamenti.

Dlgs 53/2004 del 20/02/2004
Attuazione della direttiva n. 2001/93/CE che stabilisce le norme minime per la protezione dei suini

AVICOLI
DPR 233/88 del 24/05/1988 
Attuazione della Dir. 86/113/CEE e successive modifiche ed integrazioni,che stabilisce le norme minime per la protezione delle galline ovaiole in batteria, ai sensi dell'art. 15 della legge 16 aprile 1987, n.183.

D.lgs 267/03 del 29/07/03
Attuazione delle Dir. 1999/74/CE e 2002/4/CE relative alla protezione delle galline ovaiole e alla registrazione dei relativi stabilimenti di allevamento. 

Reg.2295/2003/CE del 23/12/2003
Recante modalità di applicazione del Reg. (Cee) n.1907/90 del Consiglio relativo a talune norme di commercializzazione applicabili alle uova.  

Legge 29, 25/01/2006
Relativa alla modifica del D.lgs 267/2003. Abroga il comma 5 dell'art. 8 del D.lgs 267/2003

Decreto Ministero Salute 20/04/2006 
Modifica degli allegati al D.lgs 267/2003, in attuazione delle direttive 1999/74/CE e 2002/4/CE, per la protezione delle galline ovaiole e la registrazione dei relativi stabilimenti di allevamento.

Direttiva 2007/43/CE del Consiglio del 28/06/07
Norme minime per la protezione dei polli allevati per la produzione di carne.